E’ alla quinta edizione Made in Piemonte: Luxury & Design, il workshop in programma a Torino il 16 e 17 maggio che fa incontrare l’eccellenza di 82 pmi piemontesi dei comparti tessile, moda e accessori moda, design, arredo e complemento, benessere, agroalimentare con 28 operatori esteri selezionati secondo un’agenda di oltre 340 b2b. L’evento è organizzato da Ceipiemonte su incarico della Regione Piemonte nell'ambito dei Progetti Integrati di Filiera Abbigliamento/Alta Gamma/Design, Tessile, Salute e Benessere e Agroalimentare.

L’iniziativa rappresenta una concreta occasione per cogliere opportunità di business e collaborazione sui mercati esteri. La formula, è consolidata: il programma di b2b preorganizzati è esaltato da un percorso-mostra di una selezione di prodotti delle società locali partecipanti, rappresentative della qualità del Made in Italy e dell’Italian Style per facilitare un'interazione ottimale tra aziende piemontesi e gli ospiti esteri.

L’evento si apre il 16 maggio alle 9.30 al Circolo del Design (Sala Incontri Scuderie, Via San Francesco da Paola 17 Torino) con una sessione seminariale a cui parteciperanno 52 imprese dal titolo IL BELLO E BEN FATTO: come valorizzare il Made in Italy nel mondo che dedicherà particolare attenzione alle nuove strategie di promozione digitale, allo storytelling multimediale, alla comunicazione di prodotto e interpersonale mirate allo sviluppo del business all’estero. I relatori affronteranno infatti il tema del convegno da diversi punti di vista, fornendo alle aziende partecipanti una serie di casi concreti e di testimonianze reali di come sia possibile sfruttare queste leve strategiche in maniera efficace per valorizzare il prodotto italiano nel mondo.

A partire dal pomeriggio e per tutta la giornata di venerdì 17 maggio, l’evento prosegue nella splendida cornice delle sale del Palazzo Costa Carrù della Trinità (sempre in via San Francesco da Paola 17) dove le aziende piemontesi incontreranno secondo un’agenda di incontri b2b preorganizzata gli operatori esteri. Sono distributori, importatori, studi di architettura, interior designer, showroom, catene di alberghi, spa, negozi, centri commerciali provenienti da Bahrein, Canada, Cina, Corea, Germania, Hong Kong, Israele, Kazakhstan, Lettonia, Libano, Polonia, Qatar, Regno Unito, Romania, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Tunisia, Ungheria che hanno selezionato le imprese da incontrare. Nei due giorni sono previste anche  visite aziendali e degli study tour anche in base alle richieste specifiche degli ospiti esteri.

L’evento in numeri

  • oltre 340 b2b già fissati
  • 28 buyer stranieri
  • 82 imprese che partecipano ai b2b
  • 52 imprese partecipanti al seminario introduttivo del 16 maggio.