Progetto 2014-1-IT02-KA204-003515 

Valorize High Skilled Migrants (VHSM) è nato dalla constatazione a livello europeo che le soft skill, cioè le competenze non tecniche, rappresentano un valore aggiunto per la competitività delle imprese e, al tempo stesso, sono un fattore di maggiore occupabilità per i candidati alla ricerca di un lavoro, soprattutto per i profili medio-alti. 
Il progetto si è focalizzato sui migranti, europei ed extra-europei. Le cosiddette soft skill, richieste dalle imprese che ricercano professionalità medio-alte, sono per lo più già possedute dai migranti, ma non sempre sono adeguatamente valorizzate ed il loro pieno esercizio è condizionato da elementi culturali e/o da situazioni di emergenza dovute alla difficile condizione del migrante. Tuttavia il tema riguarda tutte le risorse umane e quindi tutte le imprese in ogni paese. 
VHSM ha favorito lo scambio di riflessioni e buone prassi sulla mappatura, valutazione e formazione delle soft skill più richieste dal mercato del lavoro, tra i paesi partner: Austria, Bulgaria, Francia, Germania, Italia, Svezia. Infatti ad oggi non esiste un consenso a livello europeo né su cosa si intenda effettivamente per soft skill, né tantomeno su come descriverle e classificarle.

Obiettivi e azioni 

• Rafforzare il collegamento tra azioni e servizi di valutazione delle competenze “soft”, formazione e inserimento lavorativo a favore di immigrati con professionalità medio-alta
• Mappare le Soft Skill ritenute necessarie dalle imprese quale fattore di competitività e di occupabilità per le risorse umane (interviste a imprese e altri stakeholder del mercato del lavoro)
• Sviluppare modelli per valutare, rafforzare e promuovere le soft skill dei candidati
• Sperimentare in ciascun Paese partner i modelli sviluppati su un gruppo sperimentale di migranti ad alta scolarizzazione. 

Durata: settembre 2014 – agosto 2016 

Soggetto promotore: Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri onlus - www.casadicarita.org 

Partnership: 
• Centro Estero per l'Internazionalizzazione S.c.p.a. (Italia) 
• Sdruzhenie Mezhdunaroden Institut po Menidzhmant (Bulgaria) - www.vumk.eu 
• E-C-C Verein für Interdisziplinäre Bildung und Beratung (Austria) - www.e-c-c.at 
• Folkuniversitetet (Svezia) - www.folkuniversitetet.se 
• Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nuremberg (Germania) - www.fau.de 
• Greta du Velay (Francia) - www.velay.greta.fr

Output di progetto, materiali e pubblicazioni

1. Indagine sulle Soft Skill più richieste dalle imprese a migranti a media-alta scolarizzazione, condotta in Austria, Bulgaria, Francia, Italia, Germania, Svezia

2. Modello di Valutazione per soft skill e Guida Metodologica MOSSA 

3. Modello di Rafforzamento delle soft skill e Guida Metodologica - MOSSE 

4. Modello di Auto-promozione delle soft skill e Guida Metodologica - MOSP + Building a soft skill selp-promotion strategy

5. Modello pedagogico di riferimento - MOSSA-MOSSE-MOSP General framework 


Seminario di presentazione dei risultati di progetto: "A scuola di soft skill per inserirsi nel mondo del lavoro!"
Torino 20 giugno 2016 - h. 14:30-17:30 - Campus L. Einaudi

Materiali del seminario:
Saluti istituzionali e introduzione ai lavori - MIUR Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte discorso di Nadia Carpi
L'esperienza di VHSM e l'importanza delle soft skill: obiettivi, attività e risultati - slide di Simonetta Verona
Quali sono le soft skill più richieste dalle imprese? Risultati dell'indagine - slide di Elena Dall'Amico
I tre modelli MOSSA, MOSSE, MOSP per valutare, potenziare e promuovere le soft skill - slide di Claudia Ducange
Il progetto Talento di Yes4To: orientamento scolastico e professionale - slide di Barbara Graffino
Il progetto Scopritalento: alternanza scuola lavoro di tipo leggero - slide di Patrizia Damilano e Giorgio Gallo
La filosofia Lean per lo sviluppo delle soft skill: l'esperienza dell'Unione Industriale - slide di Paola Barbero