Giugno 2019 - Sono 35 le imprese piemontesi che dall’17 al 23 giugno saranno rappresentate a Le Bourget all’International Paris Air Show, il più antico e grande salone al mondo dedicato all’industria aeronautica e spaziale, dove presenteranno le eccellenze tecnologiche dei loro prodotti e servizi alla committenza internazionale del settore. La partecipazione piemontese è organizzata su incarico della Regione Piemonte dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) nell’ambito del Progetto Integrato di Filiera Aerospazio,  finanziato nell’ambito del POR FESR 2014-2020.

 Nel Padiglione Italia di AIAD e MOD, Hall 1 – Stand E-318/F-318, il Piemonte si propone come polo di fornitura ai grandi buyer internazionali. Grazie a un sistema articolato, che può contare sulla presenza di PMI specializzate, di key player, di Poli di Innovazione, dell’Associazione Distretto Aerospaziale, il territorio piemontese offre opportunità di collaborazione e investimento in ricerca & sviluppo, operazioni di acquisizione, partnership, investimenti greenfield. A completamento dell’offerta, la Regione mette in campo un pacchetto di misure - tra cui il Contratto di Insediamento per nuovi investimenti in centri di ricerca e sviluppo, impianti o centri di servizi - finanziate dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e da Fondi regionali e nazionali. La sola programmazione FESR 2014-2020 ammonta a circa 1 miliardo di euro. Il sistema di incentivi si concentra  su produzione, sostenibilità, efficienza energetica. Particolare attenzione è dedicata al settore aerospaziale nel quale il Piemonte, forte della sua tradizione e del tessuto imprenditoriale già affermato sul territorio, svolgerà un ruolo da protagonista nella ricerca industriale collegata al mercato emergente del "Commercial In Orbit Servicing", ovvero tutte le attività tecnologiche a servizio e supporto degli oggetti che vagano attualmente in orbita e che necessitano di manutenzione o di intervento. E' quanto prevede l'accordo multiregionale con il Ministero dello Sviluppo economico, nell'ambito del Piano Nazionale "Space Economy", approvato dalla Regione Piemonte con uno stanziamento di 13 milioni di euro.

Il Salone di Le Bourget, ponte privilegiato verso i mercati mondiali, è la vetrina ideale per la collettiva piemontese. In stand l’alto valore dell’aerospazio piemontese è tradotto in un percorso-mostra che guida il visitatore alla scoperta di competenze espresse da imprese in grado di rispondere alle esigenze della committenza estera e di anticiparne i bisogni, di fornire soluzioni innovative e integrate, anche per la capacità di aggregazione delle PMI. Le imprese raccontano la propria eccellenza ad alto contenuto tecnologico presentando un’ampia gamma di prodotti e servizi di alta qualità: soluzioni integrate per sistemi propulsivi; lavorazioni e componentistica meccanica ad alto contenuto tecnologico e basati sull’applicazione dell’additive manufacturing; tubi flessibili metallici in Inox, in PTFE convoluto, multistrato corrugato e compensatori; sistemi di fissaggio ad alto contenuto tecnologico; parti in composito; program management, ingegneria, fornitura di parti aeronautiche complete compresi i materiali, lavorazioni di macchina, CND, trattamenti termici e superficiali, assemblaggi, cablaggi elettrici ed elettronici per aeromobili civili e militari, MRO, qualità e gestione sicurezza, formazione, ingegneria logistica, materiali compositi, design, test e validazione; sistemi di trasmissione lineare; parti in composito; utensili integrali per la lavorazione del metallo; servizi a elevato valore aggiunto per le supply chain del settore aeronautico. La collettiva piemontese include anche il cluster AENCOM, frutto delle attività del PIF Aerospazio che è costituito da un gruppo di 12 aziende, e il Consorzio ALTAIR, che ne comprende 10.

 L’area piemontese accoglierà ospiti istituzionali e rappresentanti di cluster europei e internazionali, per eventi di networking e match-making. Qui, il 18 giugno alle ore 11.00 si svolgerà la tavola rotonda dal titolo Evolution in supply chain relationships: innovation and clustering as “must haves” for global market leadership che vedrà la partecipazione di pmi e grandi imprese del territorio per fare il punto sulle nuove modalità di collaborazione tra aziende e player per essere competitivi sui mercati internazionali. Questo incontro è un primo appuntamento di avvicinamento ad Aerospace & Defense Meetings, 7° edizione dell’unica business convention internazionale per l’industria aerospaziale organizzata in Italia che Torino ospiterà il 26 e 27 novembre.