Il Piemonte è la prima regione italiana per numero di imprese attive nel comparto della componentistica automotive. Il Piemonte e il suo capoluogo Torino, città natale della Fiat, ora FCA Group dopo la fusione con Chrysler, sono il cuore pulsante nell’industria automotive italiana e della tecnologia europea per l’auto e la mobilità. In Piemonte hanno sede i più importanti attori del mondo dell’automotive: i principali OEM, pmi, una catena di fornitura completa, centri di R&S e alte scuole di ingegneria. La sinergia tra questi soggetti contribuisce fortemente al posizionamento della regione tra i maggiori cluster dell’automotive, non solo in Europa, ma a livello mondiale.

Le cifre del settore automotive in Piemonte

  • Il 36% delle imprese italiane di componentistica è in Piemonte
  • Il 55% delle imprese italiane di engineering e design è in Piemonte
  • L’82% delle imprese esporta
  • Il 68% delle imprese investe in R&S

Catena di fornitura completa

La filiera produttiva in Piemonte è completa e offre un know-how unico che parte dal concept del velivolo fino alla sua consegna: progettazione, prototipazione, stile, robotica e automazione, componentistica, produzione, industrializzazione e testing. La catena di fornitura offre anche forti competenze nel campo dell’architettura elettrica ed elettronica, inclusi i sistemi di conversione energetica, i sistemi di comunicazione real time, i sistemi avanzati di interfaccia uomo-macchina e per il controllo da remoto.

Innovazione e R&S

Le attività di ricerca e sviluppo e l’innovazione giocano un ruolo importante: il 43,7% delle imprese piemontesi del settore automotive investono più del 2% in R&S, il 31% investe dal 2 al 5%, il 7,7% dal 6 al 10,5%, il 5% più del 10%. Tutti insieme sono responsabili di più del 50% dei brevetti europei, tutti concessi a inventori piemontesi. Imprese, Università e Politecnico di Torino sono impegnati in attività di R&S&I per lo sviluppo dell’industria automobilistica del futuro.

La nuova frontiera del settore

La forte esperienza della regione nel campo dei motori e l’approccio integrato verso la mobilità sostenibile sono rafforzati dalla presenza di Fiat PWT, il Centro Ricerche Fiat e GM Global Propulsion Systems che sviluppano nei loro centri ricerca a Torino le nuove generazioni di motori diesel super performanti in termini di sostenibilità e rispetto delle normative sulla riduzione delle emissioni. L’evoluzione del settore legato alla mobilità va verso lo sviluppo di nuove soluzioni per passeggeri e trasporto merci che siano efficienti nell’uso delle risorse, sostenibili dal punto di vista ambientale, sicure e integrate.

In Piemonte è possibile trovare il know-how necessario all’integrazione del veicolo e soluzioni dedicate all’e-mobility, che includono l’accumulo e il recupero di energia sia on board, che off board tramite fonti fotovoltaiche.

Inoltre, le imprese locali lavorano attivamente nello sviluppo di nuovi concept di mobilità intelligente, integrando veicoli e infrastrutture attraverso l’applicazione di tecnologie digitali avanzate.

Le imprese sono sempre più coinvolte nel campo della connettività, della guida autonoma, della mobilità condivisa (car sharing), sensori virtuali, Internet of Things e big data, proiettando il territorio verso nuove sfide e nuovi spazi di mercato.

La Città di Torino, con FCA Group, GM Global Propulsion Systems e altri attori del territorio, è attualmente coinvolta nel test di veicoli connessi e a guida autonoma in area urbana: Torino sarà la prima citta italiana a ospitare e sviluppare questo tipo di attività. 

Per maggiori informazioni

Rosanna Viola

Manager

T: +39 011 6700685

F: +39 011 6965456

E: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.