Nota tecnica a cura di QSA - settore Certificazioni

Importantissima novità per l’invio e sdoganamento verso la Federazione Russa e altri paesi UEE (Bielorussia, Armenia, Kazakhistan e Kirghizistan). Dal 1° febbraio 2022 è diventata operativa la “Decisione N° 130 del 12 Novembre 2021 del Commissione della Comunità Economica Eurasiatica” che prevede una rilevante modifica alla procedura, gestione e predisposizione della documentazione di invio e accompagnamento di tutti i prodotti assoggettati ai Regolamenti Tecnici TR CU (e GOST-R) sotto forma di Dichiarazione e/o Certificato.

In aggiunta ai documenti normalmente previsti per l’invio di tali prodotti quali DDT, fatture, distinte, etc è ora necessario aggiungere a questi anche una “Copia Validata” delle Dichiarazioni e Certificati EAC (e GOST-R) con queste due caratteristiche:

  1. Apposizione a mezzo timbro o altri mezzi “fisici” di scrittura della dicitura “Copia Conforme” in lingua russa, ovvero “копия верна”
  2. Apposizione di timbro e firma da parte del richiedente del documento di conformità, ovvero l’Applicant o il Manufacturer

Questa modifica e già pienamente recepita dai funzionari di dogana di Federazione Russa e altri paesi UEE e già in opera e richiesta a partire dal 1° febbraio.


Desiderate approfondire l'argomento di questo articolo?
Necessitate supporto personalizzato su questo tema o in ambito fiscale, legale o doganale?

Contattate il nostro Supporto Consulenziale: un Team di Professionisti è quotidianamente al vostro servizio. Per maggiori informazioni, visitate la pagina Esperti in Linea di Ceipiemonte.